3C+T Logo

Terminal passeggeri, molo Beverello a Napoli – concorso internazionale 1° premio

.Progetti, Concorsi, Porti e Marine, Urbani
2011


molo beverello_vista 04molo beverello_vista 03molo beverello_vista 02molo beverello_vista 07molo beverello_vista 05

Il progetto

sviluppa la nozione della filtering line avanzata nella fase di concorso e negli elaborati preliminari. La filtering line trasforma la separazione in scambio, correlazione, interazione tra le risorse urbane e quelle portuali, tra i luoghi notevoli della città e le diverse parti funzionali del porto.

A Napoli la filtering line riorganizza i flussi della mobilità separando quelli urbani da quelli portuali; predispone i percorsi pedonali e gli innesti tra città e porto; razionalizza i varchi portuali, realizza attrezzature di servizio, volumetrie polivalenti, parcheggi interrati, trasforma il confine portuale in una grande risorsa per la città e il porto.

Intervenire sull’area di interfaccia tra porto e città significa sviluppare un complesso progetto urbano in grado di connettere parti diverse del fronte marino. In questa prospettiva la filtering line si estende dal futuro Parco della Marinella ai giardini pubblici antistanti il Palazzo Reale. Da Parco a Parco mediante un sistema lineare di aree attrezzate a verde pubblico con percorsi pedonali e ciclabili. La filtering line come green line.I percorsi pedonali della filtering line realizzano una grande promenade paysagée.

Il Molo Bevere

llo si configura come un’estensione della strip funzionale e commerciale. Anche qui il progetto si basa su una rimodellazione del suolo, elevando la quota stradale con un sistema di falde che realizzano delle volumetrie aperte sul lato banchina. Il sistema consente di proteggere il percorso pedonale sulle banchine dal traffico stradale. Il Molo Beverello, secondo i programmi dell’Autorità portuale, sarà destinato esclusivamente alla metropolitana del mare e al traffico mediante aliscafi. I traghetti per passeggeri, auto e mezzi pesanti saranno trasferiti a breve alla Calata di Porta di Massa.  Il traffico passeggeri degli aliscafi è attualmente 4 milioni sui 6,5 complessivi. Il Molo Beverello sarà di conseguenza non solo liberato dal traffico carrabile, ma anche alleggerito nel movimento passeggeri. Lungo il molo sono stati ubicati i servizi di biglietteria, le sale attesa, i locali di servizio, bar, ristorazione, uffici, attivi

tà commerciali, sosta taxi. In conformità con le indicazioni del PRP sono state demolite le volumetrie preesistenti, conservando l’edificio Caremar e l’ex Edificio Littori di apprezzabile qualità architettonica. Solo per l’edificio ex Caremar è stato previsto il Restauro. Il progetto, riproponendo il tema della passeggiata sulla banchina, propone un affaccio sulla darsena Acton qualificandolo con un nuovo edificio commerciale/espositivo  (Napoli porta del Mediterraneo e archivio del mare). Nell’insieme la superficie utile è di circa 3.500 mq.

http://europaconcorsi.com/results/18489-Riqualificazione-dell-area-monumentale-del-porto-di-Napoli

http://www.lestradedellinformazione.it/site/home/servizi-dinformazione/approfondimenti/articolo7919.html

http://www.urbanpromo.it/nuovosito/uploads/moduli-allegati-08/Nausicaa.pdf

http://archivio.denaro.it/VisArticolo.aspx/VisArticolo.aspx?IdArt=586135