3C+T Logo

Porto Turistico di Massa Carrara

.Progetti, Concorsi, Porti e Marine, Residenze, Ricettivo, Terziario, Urbani
2011



Il progetto si propone come una valorizzazione delle potenzialità turistico- ricettive dei comuni di Massa e Carrara, ponendosi come obiettivo non solo la realizzazione di un nuovo “Sistema Portuale” (Porto Commerciale-Porto turistico) ma anche la costituzione di un nuovo polo urbano che rappresenti l’elemento cerniera tra i due comuni contigui.
La suddetta operazione progettuale mira al recupero di un’area vasta in cui possono convivere e diventare elementi di sviluppo economico la fruizione delle risorse ambientali e la realizzazione di attività di servizio al turismo ed alla città. La progettazione di un sistema portuale richiede un approccio complesso e multidisciplinare che non deve sicuramente tralasciare gli aspetti urbanistici ed architettonici per la realizzazione di un’opera che si deve inserire con equilibrio nel delicato sistema naturale delle coste e dell’abitato.
Il Progetto intende migliorare l’offerta turistica, riorganizzare la viabilità, effettuare una riqualificazione ambientale ed urbana e a tal fine si propone di realizzare una serie di servizi ed attrezzature in grado di produrre un rinnovato sviluppo dell’area mettendo a sistema le risorse presenti. Complessivamente la proposta di progetto crea i presupposti per:
• la riqualificazione delle aree urbane esistenti e la creazione di un nuovo bacino portuale turistico adiacente al porto commerciale
• la sistemazione del lungomare cittadino in continuità con l’intervento di riorganizzazione ambientale e funzionale dell’interfaccia porto-città previsto dall’Autorità Portuale di Marina di Carrara ed in corso di progettazione
• il riavvicinamento del territorio verso un’idea di portualità più vicina alle persone ed ai cittadini (dal turismo alla realizzazione di un nuovo grande polo nautico a livello nazionale )
• la salvaguardia, il recupero e la valorizzazione del sistema ambientale esistente
• la realizzazione di un nuovo sistema di passeggiata pedonale e di verde pubblico attrezzato con funzioni ludico ricreative a valenza intercomunale ( 8 ettari di territorio compreso tra la foce del Torrente Carrione e la spiaggia libera in località “la Partaccia“ )
• l’individuazione di strategie di intervento sulla città e sul territorio dei due comuni costieri
• la valorizzazione dell’attività pesca, (importante realtà economica con una tradizione storica) attraverso la previsione di un’ area attrezzata allo scopo.
• sviluppare attività di servizio e di supporto al turismo ed alla città mediante la realizzazione di strutture dedicate al tempo libero ed all’intrattenimento;
• improntare un intervento di riqualificazione e valorizzazione dell’intera area basato sul concetto di “qualità del territorio”;
• creare un circuito turistico integrato e intermodale “mare-pianura-monti”;
Se la scelta della configurazione portuale e dell’ubicazione del nuovo marina, strettamente connessa all’attuale porto commerciale, sono frutto di verifiche e studi idraulici e marittimi (come si evince nei capitoli specifici della relazione) il disegno delle aree a terra deriva dalla volontà di realizzare un grande parco lineare lungo la costa, una “Green Line”, in continuità con la “Filtering Line” proposta dall’Autorità Portuale, per la riorganizzazione funzionale dell’area del fronte del porto commerciale. L’idea guida del progetto consiste nel di realizzare un polo nautico turistico che costituisca il nuovo waterfront urbano di Marina di Carrara e Marina di Massa, e contestualmente una cerniera architettonica tra i due comuni .

https://www.facebook.com/pg/capoleicavalli/photos/?tab=album&album_id=198405300320959