3C+T Logo

Circolo della Pipa (Casina di Raffaello)-Roma

.Progetti, Restauro
2008


Il fabbricato, di squisito stile rinascimentale, fu costruito nel XIV secolo e faceva parte del complesso della villa di Papa Alessandro VI (1442-1503).
Nel 1938, l’area è stata soggetta a vincolo in considerazione della “notevole importanza paesaggistica della cosiddetta “Casina del Curato o di Raffaello”.
Abbandonata per circa 30 anni, la Casina è stata oggetto, nel corso degli anni, di importanti lavori di restauro da parte dei Soci del Circolo della Pipa. L’intervento, effettuato dalla Mannelli Costruzioni Srl su progetto Nostro, si è posto l’obiettivo di svolgere la duplice missione “conservativa” e “rivelativa” propria dell’opera di restauro, con l’intento di tutelare, preservare e trasmettere al futuro, nelle migliori condizioni possibili, le testimonianze del passato, nel rispetto dell’autenticità del monumento, nel rispetto del carattere “storico” delle superfici decorate.
Le lavorazioni effettuate hanno assicurato la difesa delle strutture dagli agenti atmosferici ed hanno restituito le cromie relative ai colori originali (stuccature, consolidamenti dell’intonaco antico, parziali riprese d’intonaco, eventuali scialbi a protezione dell’intonaco, etc.) senza che si sia perso il senso dell’antico delle superfici stesse.
Il restauro è consistito nell’eliminazione degli effetti patologici del degrado intervenuto nel corso del tempo e si è articolato in due fasi distinte: la prima, è consistita nel restauro architettonico relativo alla copertura del tetto, nel restauro degli sporti e dei cornicioni di pietra e laterizio danneggiati; la seconda, è consistita nel restauro delle superfici intonacate decorate a graffito e non. 2008
http://www.circolodellapipa.it/CircolodellaPipa/Relazione_architettonica.html

 

Il Circolo della Pipa è nato nel 1990 per iniziativa di Fausto Fincato, noto personaggio del mondo della pipa, e di Alberto Acciari, giornalista e consulente di marketing sportivo, nonché editore, all’epoca, della rivista “Smoking”.
Dopo aver ottenuto la concessione dal Comune di Roma, proprietario della Palazzina, ed il nulla osta ai lavori di restauro dalla Sovrintendenza alle Belle Arti , si sono iniziati immediatamente i lavori di restauro del fabbricato che versava in stato di grave degrado dopo circa trent’anni di completo abbandono da parte del Comune e di varie occupazioni abusive. Questi lavori, che si sono susseguiti a più riprese, e quelli successivi di manutenzione (i più recenti si sono protratti per circa dieci mesi fino al maggio 2008) sono stati totalmente a carico del Circolo della Pipa, grazie all’impegno dei Soci fondatori e di alcune aziende “amiche” che hanno contribuito con generose donazioni.L’Associazione Culturale “Il Circolo della Pipa” conta un numero ristretto di Soci ed è inserita nella Consulta della Cultura del IV Municipio del Comune di Roma.
Periodicamente, il Circolo della Pipa organizza manifestazioni di vario genere: quali conferenze, mostre, presentazioni di libri, proiezioni di film d’autore, concerti (soprattutto nel periodo estivo), serate gastronomiche a tema, aprendosi anche ai non soci.
Una volta all’anno, conferisce il “Premio Casina del Curato” ad un personaggio, romano di nascita o di adozione, che si sia distinto per aver messo in risalto la cultura e lo spirito di Roma e dei romani.
Nel 2002 il premio è stato conferito all’attore Arnoldo Foà; nel 2000, a Paolo Matthiae, ordinario di Archeologia e storia dell’arte del Vicino Oriente antico all’Università di Roma “La Sapienza” e scopritore di Ebla, in Siria, la più grande scoperta archeologica della seconda metà del 20° secolo; nel 2001 al compositore Ennio Morricone.